Bridge to Digital 2020 - Regione Umbria - Versione Italiana

L'emergenza COVID-19 ha messo in luce due nuove esigenze, tra le principali: poter contattare digitalmente i nostri partner commerciali e poter continuare il flusso di lavoro da remoto.
Tutti gli interventi di digitalizzazione che stiamo mettendo in atto sono volti alla completa digitalizzazione della nostra azienda, al fine di poter continuare il nostro lavoro anche nel caso si verificasse un nuovo lockdown.

Le Fiere nazionali e internazionali rappresentano per le case editrici di giochi da tavolo come noi la principale occasione di presentare i propri prodotti al pubblico e ai partner. In particolare per l'export, si tratta dell'unico canale di contatto in cui abbiamo la possibilità di mostrare le meccaniche e le componenti dei nostri giochi. In questo momento, viste le restrizioni dovute al COVID-19 nell'ambito degli eventi, la possibilità di incontrare i partner o di presentare i nostri prodotti da remoto diventa cruciale per il nostro business.

Almeno per quest'anno, le fiere avranno una edizione "virtuale" alle quali sarà possibile partecipare solo via web. A tal fine è stata allestita una stanza adibita al broadcasting, che ci consenta di partecipare virtualmente alle principali fiere di settore.

In un settore come il nostro, in cui "fare community" è la chiave per costruire una base di clientela solida e fidelizzata, i live streaming sono fondamentali. La strategia di comunicazione che stiamo pianificando per gli anni a venire è basata sul social broadcasting e, secondo stime interne, potrebbe determinare fino al 50% di audience in più nei nostri canali social (Facebook, Youtube, Instagram, ecc.), con elevati livelli di engagement.

La realizzazione della "Sala Broadcasting" ci permette di rimanere in contatto con i nostri partner italiani ed esteri e realizzare video promozionali dei nostri prodotti in questo periodo in cui non sarà possibile partecipare fisicamente alle principali fiere nazionali ed internazionali, che ribadiamo essere il canale per eccellenza volto alla presentazione di prodotti editoriali.

Qualora si dovesse verificare un nuovo lockdown in cui non sarà possibile recarsi nel luogo di lavoro, l'unico modo che abbiamo per non perdere significative quote di mercato è quello di adottare modalità di lavoro agile e implementare le nostre piattaforme digitali B2B e B2C.

Infatti, dV Giochi vende i propri prodotti ai negozi fisici italiani ed internazionali attraverso una piattaforma B2B che genera ordini. Questi ordini vengono poi evasi fisicamente nel nostro magazzino. Lo stesso processo avviene per i clienti B2C che vogliono acquistare i nostri prodotti attraverso il nostro sito online.

Nell'ottica dell'adeguamento dell'azienda alla nuova normativa sui corrispettivi elettronici, provvederemo alla completa informatizzazione del processo di vendita: dalla creazione dell'ordine, passando per la movimentazione delle giacenze di magazzino, fino ad arrivare all'emissione dello scontrino elettronico e alla sua comunicazione all'agenzia delle entrate.
Questo vale sia per gli acquisti che passano attraverso il portale B2C di dV Giochi, sia durante gli eventi fieristici aperti ai clienti finali.

In conclusione gli interventi concessi dal bando Bridge to Digital 2020, oltre che essere fondamentali e necessari in un periodo di emergenza come questo, ci consentono di avviare un processo di transizione al digitale al fine di innovare i nostri prodotti e servizi.

Bridge to Digital 2020 - Regione Umbria - English Version

The COVID-19 emergency has highlighted two new needs for us: to be able to contact our commercial partners digitally and to be able to continue our workflow remotely. The digitization projects we are implementing are aimed at the complete digitization of our company in order to enable us to continue our work even in the event of a new lockdown.

Historically, national and international fairs have represented the main opportunity for board game publishers like us to present our products to the public and our partners. For exports in particular, this is often the only contact channel by which we can show the mechanics and components of our games. At this time, given the restrictions due to COVID-19 and its impact on events, the possibility of meeting our partners or presenting our products remotely has become crucial to our business.

At least for this year, fairs will have a "virtual" version, through which it will be possible to participate only via the web. To this end, we have set up a room for broadcasting which allows us to virtually participate in the main trade fairs in our sector.

In a business like ours, where "community" is the key to building a solid and loyal customer base, live streams are essential. The communication strategy we are planning for years to come is based on social broadcasting and-according to internal estimates-could represent up to 50% or more of our audience on our social media channels (Facebook, Youtube, Instagram, etc.) with high engagement levels.

The creation of the "Broadcasting Room" allows us to stay in touch with our Italian and foreign partners and make promotional videos for our products during this period in which it is not possible to physically participate in national and international fairs, which we reiterate has historically been the best channel for the presentation of our products.

Should a new lockdown occur in which it would not be possible to go into the workplace, the only way we can avoid losing significant market share is to adopt more agile working methods, including implementing our B2B and B2C digital platforms.

In fact, dV Giochi already sells its products to Italian and international physical stores through a B2B platform that generates orders. These orders are then physically fulfilled at our warehouse. The same process happens for B2C customers who want to buy our products through our online store.

With a view to adapting our company to the latest legislation concerning electronic payments, we will provide for the complete computerization of the sales process: from the creation of the order through the handling of warehouse stock to the issuance of an electronic receipt and communication with the tax office. This will apply both to purchases that go through the B2C portal of dV Giochi and during future fairs open to our end consumers.

In conclusion, the interventions called for by the Bridge to Digital 2020 call-aside from being fundamental and necessary during a period of emergency like this-allow us to start the process of transitioning to digital in order to innovate our products and services.